Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ambiente, avviata rimozione pericoli sommersi nello Stagnone

Ambiente, avviata rimozione pericoli sommersi nello Stagnone

Operazione della guardia costiera

MARSALA, 27 febbraio 2024, 19:32

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

L'ufficio circondariale marittimo di Marsala, in collaborazione con il 3° Nucleo operatori subacquei della guardia costiera, ha avviato oggi le operazioni di rimozione dei pericoli sommersi nelle acque della riserva naturale dello Stagnone: si tratta di piccole imbarcazioni in vetroresina affondate nei mesi invernali e corpi morti ai quali queste, ma anche altre barche, vengono ancorate.
    "La neutralizzazione dei pericoli sommersi, diffusi in tutto lo specchio acqueo costiero dello Stagnone - spiega una nota dell'ufficio circondariale marittimo - costituisce un intervento necessario per tutelare l'integrità dell'ecosistema marino e la sicurezza dei bagnanti, oltre che accertare l'occupazione abusiva del demanio marittimo. Le operazioni di rimozione dei pericoli sommersi, continueranno con maggiore frequenza nell'ambito delle ordinarie attività di vigilanza e controllo della fascia costiera, e sono finalizzate all'individuazione dei responsabili di eventuali ulteriori violazioni".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza