Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Omicidio nel Catanese, arrestato suocero vittima

Omicidio nel Catanese, arrestato suocero vittima

Un solo fendente con coltello da sub

PALERMO, 25 febbraio 2024, 13:39

Redazione ANSA

ANSACheck

OMICIDIO NEL CATANESE - RIPRODUZIONE RISERVATA

OMICIDIO NEL CATANESE -     RIPRODUZIONE RISERVATA
OMICIDIO NEL CATANESE - RIPRODUZIONE RISERVATA

  Sarebbe stato il suocero della vittima, Giovanni Nicolosi, 60 anni, a uccidere Vincenzo Rizzotto, 42 anni, ieri verso le 18 a Mascalucia (Catania). Lo dicono i carabinieri di Mascalucia e del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gravina di Catania, che dopo gli interrogatori hanno arrestato l'indagato per omicidio aggravato.
    Secondo una prima ricostruzione nel corso della festa per il diciottesimo compleanno della figlia della vittima, il nonno della ragazza avrebbe avuto un dissidio con il genero (compagno della figlia). La lite cominciata in casa è proseguita poi nel cortile condominiale e lì l'indagato avrebbe accoltellato Rizzotto: un solo fendente all'addome. Nicolosi prima della lite avrebbe visto litigare la vittima con la figlia e la nipote nel cortile dell'edificio ed è andato a prendere un coltello da sub con cui ha accoltellato il genero. Sia il presunto assassino che la vittima, coi loro nuclei familiari abitano nello stesso edificio in via Pablo Picasso. L'indagato è stato portato nella casa circondariale di Catania - Piazza Lanza.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza