Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Asp Agrigento, 900 mila euro per acceleratore lineare

Asp Agrigento, 900 mila euro per acceleratore lineare

Previste radioterapie più efficaci dopo aggiornamento

AGRIGENTO, 10 febbraio 2024, 17:54

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Costerà 900 mila euro l'aggiornamento tecnologico dell'acceleratore lineare per i trattamenti radioterapici in dotazione all'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. Lo ha reso noto l'Asp, precisando anche che l'upgrade sull'apparecchiatura è iniziato giovedì scorso e sarà completato entro il prossimo 25 marzo.
    Questo aggiornamento è finalizzato a migliorare funzionalità ed efficienza dello strumento. L'intervento si è reso necessario per incrementare non solo la qualità delle prestazioni erogate, ma anche il numero dei trattamenti e la loro stessa velocità.
    "L'installazione dei nuovi moduli hardware comporterà una indubbia miglioria nelle possibilità di cura per tutti i pazienti oncologici della provincia", dice il direttore dell'unità operativa di radioterapia dell'ospedale di Agrigento Michele Bono. "Con questo aggiornamento - prosegue il primario - l'attuale acceleratore lineare, che sfrutta una tecnologia 3D conformazionale che risale ormai a dieci anni fa, ci permetterà di effettuare ulteriori piani terapeutici che in atto non sono somministrabili. Una volta completato il processo di aggiornamento, saranno possibili trattamenti in intensità modulata, stereotassica e volumetrica, che permetteranno di aderire maggiormente alla peculiarità delle esigenze del singolo paziente, personalizzando le cure e indirizzando la radiazione in maniera ancora più precisa direttamente sulla malattia, salvaguardando così, e con maggiore efficacia, i tessuti sani attorno alla lesione".
    Durante il periodo di fermo programmato l'attività clinica proseguirà regolarmente, anche se sarà necessario apportare qualche differimento che l'Asp si è impegnata a rendere il più possibile contenuto.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza