Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Giovane mamma muore nel nisseno, esposto dei familiari

Giovane mamma muore nel nisseno, esposto dei familiari

Procura di Caltanissetta dispone il sequestro della salma

MAZZARINO, 27 dicembre 2023, 12:50

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sequestrata la salma di una donna di 23 anni, Fabiana Alessi, deceduta ieri sera all'ospedale di Mazzarino, in provincia di Caltanissetta. I familiari della giovane, mamma di un bimbo di 3 anni, assistiti dall'avvocato Fabrizio Marotta, hanno presentato un esposto perché, a loro dire, ci sarebbero state delle negligenze nel prestare soccorso alla donna. Secondo la loro ricostruzione, la giovane mamma era a casa quando improvvisamente, intorno alle 18, si è accasciata.
    Il marito, Simone Barresi, ha immediatamente chiamato il 118 mentre tentava di soccorrere la donna che non riusciva a respirare. La giovane coppia abita a circa 200 metri dall'ospedale ma a quanto pare sarebbe stata inviata un'ambulanza non medicalizzata. Il medico del pronto soccorso, unico in servizio, non sarebbe potuto uscire per dare soccorso, perché impossibilitato a lasciare il presidio scoperto, ma avrebbe incaricato il collega della guardia medica il quale, secondo la ricostruzione dei familiari, sarebbe arrivato dopo più di mezz'ora. Alla ragazza sarebbe stato praticato dagli operatori del 118 il massaggio cardiaco e sarebbe stata defibrillata. I tentativi di rianimarla sarebbero andati avanti per circa un'ora. Al suo arrivo in ospedale era ancora viva ma è morta poco dopo. Il pm di turno, dopo l'esposto dei familiari, ha disposto il sequestro della salma che si trova nella camera mortuaria dell'ospedale di Mazzarino.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza