Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mafia: Palermo, corteo legalità di bambini della provincia

Mafia: Palermo, corteo legalità di bambini della provincia

Fino a aula bunker Ucciardone intitolata a Falcone e Borsellino

PALERMO, 21 gennaio 2023, 16:21

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Oltre 250 bambini, insieme ai loro familiari, provenienti da varie parrocchie della provincia, si sono radunati davanti a "Maria Ss. di Monserrato", a Palermo e, guidati da sindaci e parroci hanno dato vita al "Corteo della memoria" fino all'aula bunker del carcere Ucciardone, intitolata lo scorso 12 novembre a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.
    I bambini provengono dalle pèarrocchie Maria Ss. Assunta di Petralia Sottana, Maria Ss. Assunta di Sclafani Bagni, Ss.
    Apostoli Pietro e Paolo e Sacra Famiglia di Bompietro e Locati e dalla Comunità alloggio Fondazione Regina Elena di Cefalù. Sono stati accolti dal prefetto di Palermo Maria Teresa Cucinotta, del sindaco Roberto Lagalla.
    Nel corso dell'incontro nell'aula bunker i piccoli si sono confrontati con il presidente della fondazione "Progetto legalità", Leonardo Agueci; il presidente della prima sezione della corte d'assise di Palermo, Vincenzo Terranova, nipote del giudice Cesare Terranova; l'autista di Rocco Chinnici e di Giovanni Falcone, Giovanni Paparcuri; uno dei pm del maxiprocesso di Palermo dell'86 a Cosa nostra, Giuseppe Ayala.
    "Questa iniziativa - spiega Leonardo Agueci, ex procuratore aggiunto di Palermo - che cade sul finire delle celebrazioni del trentennale delle stragi di Capaci e di via d'Amelio e coincide causalmente con l'arresto di Matteo Messina Denaro, vuole fare sì che la memoria non sia solo un riferimento storico a fatti che i giovani non hanno vissuto direttamente e nei quali, quindi, potrebbero non riconoscersi appieno; ma che sia, semmai, lo strumento attraverso il quale trasmettere ai giovani i valori della legalità da vivere tutti i giorni".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza