Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Rifiuti abbandonati per strada, 20 multe a Campobello Mazara

Rifiuti abbandonati per strada, 20 multe a Campobello Mazara

Telecamere nascoste documentano scempio

CAMPOBELLO DI MAZARA, 05 gennaio 2023, 13:47

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Venti multe a dicembre per i furbetti che non fanno la raccolta differenziata e abbandonano i rifiuti sono state elevate dalla polizia municipale a Campobello di Mazara. Grazie alle telecamere nascoste gli agenti hanno potuto identificare persone sorprese ad abbandonare rifiuti per strada e nelle campagne o che non avevano eseguito correttamente la raccolta differenziata, inserendo indistintamente nello stesso sacchetto anche i rifiuti differenziabili. Ai trasgressori sanzioni fino a 500 euro e il sequestrato dei veicoli utilizzati. "Chi non differenzia vanifica gli sforzi del Comune e di chi correttamente fa la raccolta differenziata - dice il sindaco Giuseppe Castiglione - è evidente che la sanzione pecuniaria spesso non rappresenta un deterrente sufficiente a prevenire questo fenomeno, da qui la misura prevista del sequestro del mezzo".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza