Foto Lamborghini con bambine a Palermo, divampano polemiche

Immagini di Letizia Battaglia. Sindaco Orlando, rimuoverle

   Divampano le polemiche a Palermo sulla campagna "With Italy, for Italy" della casa automobilistica Lamborghini che nel capoluogo ha ingaggiato la fotografa Letizia Battaglia che ha ritratto in luoghi del centro storico le veloci auto con due bambine. Le foto sui profili social di Lamborghini hanno suscitato commenti negativi ma da Facebook la polemica è entrata nei palazzi istituzionali. Il sindaco di Palermo chiede ora alla casa delle supercar "l'immediata sospensione della campagna, rimuovendo ogni immagine della città di Palermo". "Il Comune - dice Orlando - ha autorizzato una campagna della Lamborghini, il cui contenuto era stato presentato come 'un grande progetto fotografico a finalità culturale e sociale per celebrare le bellezze d'Italia, esaltandone le qualità e l'identità competitiva attraverso le sue 20 regioni...' e non aveva ricevuto prima né ha ricevuto dopo alcuna informazione dettagliata sull'effettivo contenuto della campagna, di cui ha appreso solo ieri tramite i social network". Contro le immagini di Letizia Battaglia, nota in tutto il mondo, che si è occupata per decenni di tematiche sociali documentando centinaia di delitti di mafia, e che è stata anche assessore con Orlando sindaco, prende posizione anche l'Art directors club italiano, associazione che riunisce i professionisti del mondo della pubblicità e della comunicazione. " La fotografa probabilmente - dice Vicky Gitto presidente dell'Adci - per questi scatti ha inseguito un'idea che era nella sua mente, la Palermo-bambina senza rendersi conto che ha restituito tutt'altro. Un'incomprensibile cartolina che più che valorizzare scorci di Palermo, se ne appropria con arroganza, con quel bolide che a dispetto di tutti i suoi punti di eccellenza, come la storia del marchio, il design, l'avanguardia tecnologia, irrompe prepotentemente e disarmonicamente in una Palermo quotidiana, con un pubblicitariamente misero leitmotiv donne, motori e soldi. L'unica cosa che qui le donne sono bambine". La campagna fotografica - dice la casa automobilistica - è la dichiarazione d'amore che Lamborghini ha voluto dedicare all'Italia scegliendo come linguaggio quello dell'arte fotografica. Venti tra i maggiori talenti della fotografia italiana hanno intrapreso "un viaggio alla scoperta della bellezza, dell'unicità e dell'eccellenza di venti regioni italiane insieme ad altrettante Lamborghini, a sottolineare il momento di ripresa che sta vivendo il nostro Paese dopo l'emergenza Covid-19, valorizzandone la straordinaria ricchezza".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie