Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Renato Soru: 'Con me si riscrive una pagina nuova per la Sardegna'

Renato Soru: 'Con me si riscrive una pagina nuova per la Sardegna'

Esperimento Pd-M5s fallito sul nascere, lo facessero a casa loro

CAGLIARI, 23 febbraio 2024, 20:22

di Marzia Piga

ANSACheck

Renato Soru - RIPRODUZIONE RISERVATA

Renato Soru -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Renato Soru - RIPRODUZIONE RISERVATA

"È stata un'esperienza molto bella, davvero bellissima, che mi ha arricchito tanto". Renato Soru, candidato alla presidenza della Regione con la Coalizione sarda, tira le somme, a due giorni dal voto, del suo percorso "iniziato quasi per caso" e che lo ha portato a contrapporsi, nell'area del centrosinistra, alla coalizione guidata dal Pd e dal M5s che ha scelto Alessandra Todde.

"All'inizio non mi sentivo in campagna elettorale - spiega all'ANSA -, il mio obiettivo era animare il dibattito pubblico, fare in modo che si discutesse nel merito delle cose. Ho riempito un vuoto che i dirigenti politici e i consiglieri dei partiti stavano lasciando". Poi la proposta e la richiesta di primarie, "ma la discussione del tavolo - chiarisce Soru - era tutta una messa in scena per togliere agli elettori un diritto che ormai nel centrosinistra era acquisito". Le cose, si sa, sono andate avanti, "non ero più solo - ricorda il patron di Tiscali - e sono ben felice di quanto è successo".

Così, però, si è diviso il campo: "Ciò che è successo dimostra la pochezza e la debolezza di un modo di far politica dei partiti nazionali che pensano di poter imporre i loro esperimenti ai territori, di poter giocare al piccolo chimico sulla pelle degli altri. Il campo largo se lo sperimentassero a casa loro. Poi abbiamo visto come sta andando la sperimentazione - rincara -: Conte a domanda chiarisce che non esiste il campo largo e non esiste nemmeno il centrosinistra", attacca l'ex presidente. "Il voto utile è stato già sbugiardato dalla percezione che tutti hanno - prosegue -, e cioè che Todde e la sua coalizione sia crollata nei consensi". "Avevano già annunciato la presenza di Conte e Schlein insieme sul palco per venerdì - insiste Soru -, hanno deciso di non venire più perché non vogliono intestarsi la sconfitta e perché quel progetto è già fallito, non si vogliono far vedere assieme".

Quali frutti si possono raccogliere da tutto questo, a prescindere dall'esito del voto? "È nato un percorso politico nuovo, al centro di un'area politica che mette da parte l'idea della destra e del M5s a cui il Pd sta consegnando storie politiche nobilissime del passato - risponde l'ex governatore -. Noi vogliamo costruire una storia nostra che nasce, ha cuore e gambe in Sardegna, e che non è nella disponibilità di nessun potere romano".

Negli ultimi due giorni di campagna elettorale su cosa si concentrerà per convincere gli indecisi? "Il tema per me importante è che dobbiamo scrivere una pagina nuova della storia del nostro autonomismo, partire dalle fondamenta e costruire una seconda autonomia sulla base di poteri nuovi che si concorderanno con lo Stato, un nuovo patto con lo Stato. L'obiettivo è una regione che non si veda come un potere esterno ai cittadini, ma che si senta totalmente al loro servizio e che garantisca diritti". 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza