Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Rimase ferito dai cavi elettrici, grifone riprende il volo

Rimase ferito dai cavi elettrici, grifone riprende il volo

L'animale fa parte del progetto Life Safe for vultures

BOSA, 22 febbraio 2024, 19:24

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Ciuffo" ha ripreso oggi a volare, libero, nel cielo sopra le falesie di Bosa, dove è nato tre anni fa. E' il primo grifone in Sardegna completamente ristabilito dopo una elettrocuzione che, quando era stato trovato ferito nell'aprile 2023 e soccorso dagli uomini del Corpo forestale nelle campagne di Pozzomaggiore, sembrava averlo condannato a morte sicura.
    A rimetterlo in piedi e restituirgli la libertà di volare sono state le cure dei veterinari del Centro di recupero della fauna selvatica di Bonassai, a Sassari, dove "Ciuffo" è rimasto ricoverato per 10 mesi.
    Oggi l'animale, che lo scorso anno era stato ritrovato grazie alla segnalazione del fotografo naturalista Uccio Succu, è stato liberato nel Bosano, ed è entrato a far parte della comunità di grifoni di Life safe for vultures, il progetto di ripopolamento e salvaguardia dei grifoni in Sardegna, di cui è capofila il Dipartimento di Medicina veterinaria dell'Università di Sassari, con partner l'Agenzia Forestas, il Corpo forestale, E-Distribuzione e la Vulture conservation foundation.
    La liberazione è avvenuta davanti ai bambini della prima elementare di Bosa, che emozionati hanno spinto con i loro applausi il volo di Ciuffo.
    "Era arrivato nella nostra clinica in condizioni disperate, con delle lesioni al radio e all'ulna particolarmente significative e certamente imputabili all'elettrocuzione" ha ricordato Marco Muzzeddu, veterinario di Forestas. "Dopo dieci giorni di cure abbiamo iniziato a pensare che avremmo potuto salvarlo, ma temevamo di non assistere a ciò che abbiamo visto oggi".
    Fiammetta Berlinguer, responsabile scientifica del progetto, ha dotato l'esemplare di un trasmettitore satellitare per poterne monitorare i movimenti e poterne tracciare le abitudini: "Poter osservare i suoi comportamenti ci consentirà di disporre di ulteriori elementi utili per indirizzare al meglio anche le future attività di conservazione".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza