Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Calcio: salta il giorno di riposo, Cagliari già in campo

Calcio: salta il giorno di riposo, Cagliari già in campo

Forse un ritiro in vista dopo il patto spogliatoio-Ranieri

CAGLIARI, 12 febbraio 2024, 11:46

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Ritorno al lavoro in anticipo per il Cagliari. Oggi e non domani perché dopo la sconfitta con la Lazio, la quarta consecutiva, inizia una nuova vita. Tutta da valutare l'ipotesi di un ritiro, eventualmente non lungo, prima della partenza in Friuli. Bisogna fare in fretta. Le parole del presidente Tommaso Giulini subito dopo la gara persa tre a uno alla Domus sono più un'ordine che un'indicazione: tutto quello che era stato concesso prima, ora non vale più. Perché in ballo c'è la salvezza. Sui rapporti tra squadra e tecnico vale il discorso di Ranieri ai giocatori nello spogliatoio della Domus.
    Il senso era chiarissimo: se il problema sono io - questo avrebbe detto il mister - ditemelo e mi faccio da parte. Ma la squadra ha in qualche modo riconosciuto che il problema non è la guida tecnica. Una sorta di patto che ora deve durare sino alla fine del campionato. E Udine è la prima tappa. Fondamentale per come si sono messe le cose in classifica: il Cagliari ora è penultimo. Solo, perché il Verona ha pareggiato e l'Empoli ha vinto. La squadra di Ranieri domenica ha la possibilità di coinvolgere completamente l'Udinese nella lotta salvezza non lasciandola scappare. Abbordabili tutti i posti, sino al Lecce, a sei punti di distanza: molto, ma non un gap incolmabile. In mezzo ci sono anche Frosinone (a 5 punti), Empoli (3), Sassuolo (2 ma deve recuperare una gara) e Verona (1). E naturalmente l'Udinese, l'avversaria di domenica: è il primo vero scontro salvezza da non perdere assolutamente. Ranieri dovrà fare ricorso a tutte le energie mentali e fisiche della squadra: scegliendo gara per gara gli uomini giusti in base anche (e soprattutto) alla voglia di crederci e al carattere. Ora la prova della verità: anche le parole di Giulini sul rendimento di gran parte della squadra vanno intese non come una bocciatura.
    Ma come un invito a tirare fuori tutto quello che si ha. Ranieri potrebbe recuperare Sulemana: servono alla squadra la corsa e la voglia dell'ex Verona.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza