Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

8 marzo: campagna antiviolenza, 'ogni giorno senza paura'

8 marzo: campagna antiviolenza, 'ogni giorno senza paura'

Ceteris, "far emergere i casi sommersi di maltrattamenti"

CAGLIARI, 08 marzo 2023, 16:26

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"L'8 ogni giorno senza paura ": è la campagna lanciata dal Centro Antiviolenza Donna Ceteris in collaborazione con i Comuni di Cagliari, Monserrato, Quartu e Maracalagonis. Il progetto punta al coinvolgimento di scuole, attività commerciali, associazioni, enti pubblici, enti privati, strutture sanitarie e forze dell'ordine sul tema della violenza sulle donne. "Un modo - dichiara la presidente del Centro Donna Ceteris Silvana Maniscalco - per costruire e rendere attiva e operativa la rete di protezione sociale su una delle piaghe umane più difficili da ricomporre. In questo modo vogliamo che ognuno e ognuna possano sentirsi protagonisti di una battaglia che deve riguardare tutti allo stesso modo, donne e uomini".

L'invito dell'associazione è diretto a far emergere e trovare una soluzione a casi sommersi o non dichiarati di violenza o maltrattamento. L'obiettivo è quello responsabilizzare l'intera comunità ad un monitoraggio attivo su presunte relazioni di violenza nei propri ambiti sociali di prossimità (reti parentali, amicali, di condominio). Un'azione civica e sociale - spiegano i promotori - disseminata lungo tutti i 12 mesi dell'anno, superando così l'impostazione più convenzionale delle sole ricorrenze (25 novembre/8 marzo) per una sensibilizzazione costante e ripetuta.

Per il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, "sensibilizzare la comunità su un tema come quello della violenza contro le donne è un passo importante per agire sui comportamenti e sul pensiero delle persone. L'amministrazione comunale di Cagliari ha a cuore questa difficile piaga sociale". "Un'iniziativa - afferma l'assessora alle Politiche Sociali Viviana Lantini - che oltrepassa l'8 marzo, e le più iconiche campagne di comunicazione". In questo progetto, infatti, "si intravede la volontà di un impegno comune e prolungato, un progetto basato sulla partecipazione e sulla centralità dei cittadini, oltre le date e oltre le celebrazioni". 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza