Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Striscione contro antifascisti rimosso da studenti a Cagliari

Striscione contro antifascisti rimosso da studenti a Cagliari

"Da giorni la scuola viene vandalizzata anche con foto del Duce"

CAGLIARI, 07 marzo 2023, 12:06

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Uno striscione ritenuto una provocazione, soprattutto dopo l'aggressione di Firenze che ha poi innescato una mare di polemiche. E i ragazzi del Liceo classico Siotto di Cagliari stamattina lo hanno rimosso: era sistemato proprio all'ingresso della scuola, in viale Trento.
    "Antifa' lascia sta', ti rovini lo smalto". Gli studenti lo hanno recepito come una provocazione. Non solo, i ragazzi denunciano anche che nei giorni scorsi sono stati affissi manifesti con la foto di Benito Mussolini. "È da giorni che la scuola - spiega Fabio Argiolas, rappresentante d'istituto - viene vandalizzata con striscioni con inni al fascismo, minacce e foto del Duce. Questo è anticostituzionale e a seguito dell'episodio del Liceo di Firenze noi diciamo basta alle minacce dei fascisti".
    Un clima non tranquillo, secondo gli studenti. Proprio nei giorni scorsi anche molti docenti ed ex insegnanti del Siotto si erano schierati al fianco della preside di Firenze che aveva denunciato il rischio fascismo dietro l'aggressione.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza