Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

L'aumento dei prezzi si "mangia" la ripresa nell'Isola

L'aumento dei prezzi si "mangia" la ripresa nell'Isola

Confartigianato, inflazione +6,1% a febbraio e 5,3% annuo

CAGLIARI, 11 aprile 2022, 15:01

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

E' un'inflazione da record quella che in Sardegna sta aggredendo imprese e famiglie, passata dallo 0,8% di febbraio 2021 al 6,1% dello stesso mese di quest'anno (quinta posizione in tutta Italia per il maggior incremento dei prezzi, prima la Sicilia con +6,8%), con un incremento netto su base annua pari al 5,3% (decima posizione), dato che non si registrava dal luglio del 1991. Il 73% dell'aumento dei prezzi, pari a 4,9% punti di inflazione, deriva dai beni energetici, che a febbraio di quest'anno hanno subìto un incremento del 27,4% rispetto allo stesso mese dell'anno appena concluso, passando così dal'1,3% del 2021 a 28,7% del mese in corso. Sono questi i dati che emergono dall'analisi sulla crescita dell'inflazione, realizzata dall'Ufficio Studi di Confartigianato Imprese Sardegna, su dati dell'Istat tra febbraio 2021 e febbraio 2022, esaminando oltre 230 prodotti.

A livello territoriale è la nuova provincia di Sassari quella che ha registrato l'incremento più alto nell'Isola con un +5,6%, passata dallo 0,7% di febbraio 2021 al +6,3% dello stesso periodo di quest'anno. Importante anche il dato registrato su Cagliari, con l'inflazione passata dall'1% di febbraio 2021 al 5,6% di quest'anno, per un netto del + 4,6%. La provincia di Olbia-Tempio ha registrato un aumento solo del 2,3%, ma è stato preso in considerazione l'incremento da dicembre 2021 (3,8%) e febbraio 2022 (6,1%).

In Sardegna, come detto, la prima posizione per incremento dei prezzi è relativa alle voci relative ad acqua, elettricità, gas e carburante, che hanno registrato una impennata dei prezzi del 27,4% in un anno, passati dal 1,3% al 28,7%. In seconda posizione i trasporti, cresciuti dell'11,3% (da -0,8% al 10,5%). Terza posizione per gli alimentari, cresciuti del 4,8%, passati dall'1,2% al 6%, per un incremento del 4,8%. Quarta posizione per i servizi relativi all'istruzione che da un negativo -3,6 del 2021 sono passati a uno 0,0%, realizzando una crescita del +3,6%. Impennata anche per la ristorazione, cresciuta del 2,7% (da 1,9% a 4,6%), mobili/arredamento con +2,6% (da 0,1% a 2,7%) e sanità +0,9% (da 0,6% a 1,5%). Al contrario, una decrescita si registra nei prodotti della comunicazione con -0,1%, per alcool e tabacchi con -0,8% e spettacoli con -2%.

"L'aumento generalizzato e prolungato dei prezzi - commenta Maria Amelia Lai, presidente di Confartigianato Imprese Sardegna - sta portando alla diminuzione del potere d'acquisto della popolazione e mettendo in crisi le imprese, strette tra la morsa delle tasche vuote delle persone e l'incredibile aumento dei prezzi delle materie prime. Purtroppo - continua - le tensioni inflazionistiche, continuano a scaricarsi sul 'carrello della spesa', e quindi su beni alimentari, pulizia e igiene personale e manutenzione della casa. L'inflazione è la nuova 'pandemia economica' alla quale si deve dare una risposta concreta, imminente ed efficace - rimarca Lai - il rischio dei costi che stanno esplodendo, soprattutto quelli energetici e delle materie prime, si potrebbe presto tradurre in saracinesche abbassate".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza