Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Serie A: 2-1 in rimonta, il Cagliari batte la Samp

Serie A: 2-1 in rimonta, il Cagliari batte la Samp

A Gabbiadini rispondono Deiola e Pavoletti

Impresa del Cagliari che inizia il girone di ritorno espugnando il Ferraris in rimonta e conquistando la seconda vittoria stagionale ancora con la Sampdoria, sconfitta anche all'andata. Sampdoria che era passata in vantaggio grazie al sesto gol consecutivo di Gabbiadini nella prima frazione. Ma la ripresa, tutta di marca rossoblù, ha visto la rimonta della squadra di Mazzarri che prima ha pareggiato con Deiola e poi l'ha chiusa con Pavoletti. Sfida segnata dalle assenze da parte di entrambe le parti tra infortuni e positività ma sia Mazzarri che D'Aversa possono contare sugli attaccanti migliori.

Per gli ospiti è gara fondamentale per la salvezza mentre per la Samp è la prima con Marco Lanna presidente dopo le dimissioni di Ferrero. Cagliari che parte subito bene trascinato da un Joao Pedro immarcabile ma troppo egoista come al 10' quando preferisce la conclusione, deviata in angolo, al tocco in mezzo per Pavoletti libero.

L'avvio è di marca ospite con Marin ancora alla conclusione e il Cagliari che conquista senza sfruttare tre angoli in pochi minuti. Al 18' però la Sampdoria colpisce all'improvviso e lo fa con il suo uomo migliore: Yoshida di petto appoggia per Gabbiadini che indirizza il pallone sotto la traversa imprendibile per Cragno.

Il gol spegne il Cagliari che rischia di subire ancora alla mezz'ora con Bereszynski che impegna Cragno alla doppia parata e il tempo si chiude con i tifosi ospiti che invitano i propri giocatori a tirare fuori gli attributi. Il Cagliari della ripresa è tutta un'altra squadra complice un calo vistoso della Sampdoria e l'infortunio al 5' di Yoshida con D'Aversa che si ritrova come coppia di centrali Dragusin e Chabot.

La squadra di Mazzarri capisce che il momento è buono e inizia a spingere con maggiore aggressività trovando il pareggio: Marin ruba palla ad Ekdal a centrocampo, avanza sino al limite dove serve Deiola. Il centrocampista lascia partire un diagonale che Audero respinge ma sulla ribattuta arriva ancora Deiola che questa volta non sbaglia. Per la Sampdoria è il colpo del k.o. I padroni di casa si sciolgono e vengono sopraffatti dal Cagliari che ribalta la gara poco prima del trentesimo grazie a Pavoletti che solo davanti ad Audero non sbaglia.

Nel finale c'è tempo per due errori degli uomini di Mazzarri che, complice un ottimo Audero, non riescono a segnare il terzo gol mentre in pieno recupero Candreva si fa espellere per un gesto di nervosismo durante una mischia a bordo campo per recuperare un pallone da una rimessa laterale. Sul Ferraris blucerchiato cala così la notte mentre il Cagliari può festeggiare un successo fondamentale sulla strada per la salvezza.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie