Sardegna

A Filming Sardegna, Keitel, Sarah Ferguson e Golino

Tiziana Rocca, sarà un festival nel segno ripartenza

Presentata a Roma la 4^ edizione di Filming Italy Sardegna Festival ideato e diretto da Tiziana Rocca, che si terrà dal 21 al 25 luglio a Forte Village di Cagliari. Oltre i dei due presidenti onorari del festival, Claudia Gerini ed Harvey Keitel, e della madrina di questa edizione, Elena Sofia Ricci, svelati i talent che prenderanno parte alla kermesse come: Heather Graham (Presidente della giuria dei corti), Rachel Brosnahan (star della pluripremiata serie La fantastica signora Maisel), Marta Nieto, Anabell Gardoqui de la Reguera, Sarah Ferguson, Jean Sorel, Claudio Bisio, Valeria Golino, i Fratelli D'Innocenzo, Sabrina Impacciatore, Paola Cortellesi, Riccardo Milani, Gianmarco Tognazzi, Tosca, Francesca Chillemi, Gennaro Nunziante, Lina Sastri, Valeria Mazza, Remo Girone, Giulia Bevilacqua, Daniele Pecci, Fabrizio Gifuni, Margareth Madè, Giuseppe Zeno, Filippo Magnini, Alessia Bonari.

Svelati anche i due film che saranno proiettati come anteprima e come apertura del festival: l'attesissimo horror francese, The deep house, in collaborazione con il Floating Theatre Summer Fest promosso da Alice nella Città, e il musical targato Warner Bros. In The Heights - Sognando a New York. Tra le proiezioni annunciate, anche They Talk, il nuovo film di Giorgio Bruno; il primo thriller targato Sky Original, Security, diretto da Peter Chelsom e interpretato da Marco D'amore, Silvio Muccino e Ludovica Martino; Ostaggi, la black comedy di Eleonora Ivone con Gianmarco Tognazzi e Vanessa Incontrada; Il diritto alla felicità, presentato dal suo protagonista Remo Girone, una storia delicata di amicizia e scambio culturale tra generazioni diverse; A quiet place II, targato Eagle Pictures, in sala da pochissimi giorni ma che ha già ottenuto un grandissimo successo al box-office; Il Divin Codino, film biografico di Netflix incentrato sulla vita del calciatore Roberto Baggio. Susy Laude e Dino Abbrescia porteranno in Sardegna la loro commedia family, Tutti per Uma, in questi giorni al cinema per Vision Distribution. Elisa Amoruso presenterà la sua opera prima, Maledetta primavera, una storia di formazione autobiografica distribuita da BiM.

"Questa edizione per me ha un significato molto importante - ha detto stamane la Rocca -, in quanto simbolo della ripartenza e della rinascita culturale dell'intero paese. Nell'ultimo anno abbiamo dovuto rivoluzionare le nostre vite, le nostre professioni e adeguarci come possibile pur di non fermarci, imparando a diventare più smart e affidandoci a risorse come il web e tutto il mondo on line. E infatti questa quarta edizione del festival sarà caratterizzata tanto dagli incontri e le proiezioni in presenza, con il molto atteso ritorno del pubblico in sala, quanto dai panel e dalle masterclass on line, che abbiamo imparato a utilizzare con una frequenza sempre maggiore in questo periodo di lockdown". Anche quest'anno il Filming Italy Sardegna Festival si svolgerà in collaborazione con APA - Associazione Produttori Audiovisivi presieduta da Giancarlo Leone, con il Patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, del Comune di Cagliari, del Consorzio Costa Smeralda e con la collaborazione di Forte Village.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie