Olbia punta sulla mobilità elettrica, via alla rete Enel X

Attivati i primi 10 punti di ricarica per le auto elettriche

Olbia scommette sulla mobilità elettrica. Grazie a un accordo fra il Comune e Enel X sono state attivate in città le prime cinque infrastrutture dotate ciascuna di due punti di ricarica per le auto elettriche.
    A regime saranno circa 30 le infrastrutture, per un totale di 60 punti di ricarica, installate nell'ambito del Piano Italia di Enel X con cui poter ricaricare due veicoli elettrici contemporaneamente.
    Due le tipologie: Juice Pump, con ricarica veloce in corrente alternata e continua con potenza fino a 50 kW, e Juice Pole da 22 + 22 kW in corrente alternata.
    "Il progetto rientra a pieno titolo tra le iniziative green volte a favorire la sostenibilità ambientale per offrire a cittadini e turisti una mobilità alternativa e pulita", spiega il sindaco Settimo Nizzi. Attualmente sono state completate 20 installazioni, 8 Juice Pump e 12 Juice Pole, e le colonnine già attive sono 5: 4 Juice Pump, 2 in via Basa presso i centri commerciali, 1 nel piazzale Bardanzellu e 1 in Piazza fra Paolo da Cuglieri e una Juice Pole a San Pantaleo, inaugurate alla presenza di Nizzi e di Stefano Orefice, responsabile commerciale di Enel X Mobility per la Sardegna. Le colonnine possono essere localizzate attraverso l'app "Enel X Juice Pass".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie