Covid: 350mila euro per le imprese danneggiate da pandemia

Fondi stanziati da Ente bilaterale turismo Sardegna

 Arrivano 350mila euro per aziende e lavoratori del turismo danneggiati dal Covid 19. Sono i fondi stanziati dall'Ente Bilaterale Turismo Sardegna per le aziende associate che si trovano in regola con il versamento delle quote contributive. Le aree di intervento definite nell'apposito "Accordo per Intervento Straordinario Sostegno al Reddito 2020 - Emergenza Covid 19" siglato dalle parti sociali dell'Ente (Faita, Federalberghi, Fiavet, Fipe, Fisascat Cisl, Filcams Cgil, Uiltucs) sono quattro: l'attività formativa, la prevenzione e la sicurezza nei luoghi di lavoro, il contributo stagionalità per il sostegno al reddito dei lavoratori stagionali e, infine uno per tutti i lavoratori con figli a carico.

"Il covid ha messo in ginocchio molte aziende che non hanno potuto neanche usufruire di un sostegno economico statale o regionale - ha spiegato il presidente di dell'Ente Bilaterale Turismo Sardegna Giuseppe Atzori - per questo abbiamo deciso di pensare anche a chi, a causa della pandemia, non potrà svolgere il proprio lavoro o ha realizzato un fatturato più che dimezzato rispetto all'anno scorso".

Nel 2019 Ebts contava oltre 3500 aziende associate: 2660 pubblici esercizi, 469 strutture ricettive, 74 servizi turistici, 72 agenzie di viaggi e tour operator, 71 porti e approdi, 58 stabilimenti balneari, 54 campeggi e villaggi e il restante 59 appartengono ad altri settori singoli legati al turismo. Le domande si possono presentare a partire da mercoledì 25 novembre, compilando i moduli online che si trovano sul sito ebtsardegna.org.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie