Abbanoa: via libera al bilancio 2019, meno 10 milioni

Nuovo Cda, passivo ereditato dalla passata gestione

Il nuovo Consiglio d'Amministrazione di Abbanoa, nominato a giugno, ha dato il via libera al documento economico relativo all'esercizio finanziario del 2019 ereditato dalla passata gestione: il risultato è in negativo per circa 10 milioni di euro.
    Per il gestore unico del servizio idrico integrato della Sardegna si tratta di un passaggio fondamentale perché segna il punto di partenza del nuovo management: per il 2019 c'era un progetto di bilancio - è stato ricordato oggi - ma non era stato a suo tempo presentato all'Assemblea degli Azionisti (Regione e Comuni soci) dal precedente organo amministrativo.
    L'attuale Cda, incaricato dagli azionisti di procedere ad una verifica e riorganizzazione della società, ha voluto approfondire i conti ereditati del 2019, anno che tra l'altro era stato contraddistinto dalla sanzione da 4 milioni di euro comminata dall'Antitrust per pratiche commerciali non corrette.
    È inoltre emersa un'altra criticità legata ai contenziosi: la reale esigibilità dei crediti. Per effetto dell'apprezzamento del contenzioso relativo ai conguagli regolatori, si è resa necessaria una valutazione secondo prudenza dei parametri economico-finanziari nella prospettiva della continuità aziendale.
    La perdita di esercizio (pari a meno del 3% del fatturato che è di circa 350 milioni di euro) - fa sapere Abbanoa - sarà appianata nel bilancio 2020 senza alcuna incidenza sull'operatività aziendale.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie