Sardegna

Carcassa di foca monaca ritrovata a Cala Gonone

Fotografata da turista, poi resti trascinati in mare da risacca

I resti di una carcassa di foca monaca - specie scomparsa dalla Sardegna dalla fine degli anni Settanta - sono stati ritrovati a Cala Gonone nel Golfo di Orosei. A fare la scoperta, sul bagnasciuga di una spiaggia, una donna che passeggiava lungo l'arenile e che ha scattato delle foto per poi inviarle al Corpo Forestale.
    L'intervento è avvenuto la mattina successiva alla segnalazione, ma durante la notte la risacca aveva portato via i resti del mammifero prima che si riuscisse ad effettuare la necessaria repertazione. Dalle foto gli esperti del Corpo Forestale hanno potuto stabilire che si trattava della carcassa di un piccolo di foca del quale erano ben evidenti il cranio e gli arti anteriori e posteriori. Le immagini sono ora al vaglio dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Tortolì, che da una prima analisi si è espresso in maniera positiva, anche se non si è potuto determinare la specie con certezza vista l'assenza di reperti ossei e tissutali.
    Dopo tanti anni è la prima volta che viene rinvenuto un esemplare di questa specie lungo la costa del Golfo di Orosei.
    Il Corpo forestale "ringrazia la sensibile cittadina per aver immediatamente comunicato il fatto a dimostrazione dell'attenzione che la popolazione nutre per l'ambiente e la fauna della Sardegna e porterà a conoscenza dell'eccezione evento l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), presso il Ministero dell'ambiente della tutela del territorio e del mare".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie