Fiamme ad auto vicesindaco del Sassarese

Rogo a Burgos ha interessato anche auto della moglie

Ennesimo attentato in Sardegna contro gli amministratori locali. Questa volta a finire nel mirino di ignoti malviventi è stato il vicesindaco di Burgos (Sassari), Tonino Nieddu, la cui auto è stata data alle fiamme nella notte. L'incendio ha interessato anche la vettura della moglie. Si tratta del primo episodio nel 2020 che coinvolge un amministratore locale. Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia di Bono.

NIEDDU, VADO AVANTI - "Sono innamorato perso del mio paese, che non merita questo, non ci sono parole". Dopo l'iniziale chiusura, provocata dal rammarico e dallo scoramento per l'attentato incendiario subito nella notte, il vicesindaco di Burgos (Sassari), Tonino Nieddu, decide di rompere il silenzio attraverso l'ANSA. "Ho sempre tentato di valorizzare il mio paese e ho sempre dato tutto, sottraendo tempo alla mia famiglia ma continuerò a farlo - afferma - non mi va di stare a recriminare, Burgos merita di essere valorizzata per ben altro".

SOLINAS, CONDANNA E SOSTEGTNO - "Esprimo la solidarietà e la vicinanza, a nome mio e di tutta la Giunta, al vicesindaco di Burgos, Tonino Nieddu, per il gravissimo attentato subìto". Così il presidente della Regione Christian Solinas. "Ancora una volta - prosegue - i criminali hanno colpito uno degli amministratori locali che lavorano per la crescita e il benessere della propria comunità. Davanti a questi atti vili - conclude il governatore - serve una condanna ferma da parte di tutta la Sardegna, cittadini e istituzioni, e il massimo sostegno alle forze dell'ordine, impegnate a garantire la sicurezza nel territorio".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie