Segre cittadina onoraria di Alghero

E l'opposizione chiede la presenza della senatrice in Aula

"La memoria è leva fondamentale per mantenere vivo il ricordo del passato e ribadire avversione contro ogni potere totalitario". È il principio che ha ispirato la decisione unanime del Consiglio comunale di Alghero che ha conferito la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre "come riconoscimento del valore universale della lotta contro ogni discriminazione e violenza", riferisce il sindaco Mario Conoci. E ora l'opposizione incalza per avere l'illustre concittadina in Aula il giorno del conferimento.

"Il sindaco e il presidente del Consiglio comunale Lelle Salvatore invitino di persona Liliana Segre in città per ricevere la cittadinanza algherese", chiede Gabriella Esposito, capogruppo di Per Alghero, lista civica che fa capo all'ex sindaco Mario Bruno, principale forza del centrosinistra in città. Non c'è ancora una data, ma per la minoranza è fondamentale la presenza della diretta interessata.

"Il voto unanime del Consiglio comunale è un tributo alla storia di Liliana Segre e il riconoscimento a una testimone credibile della lotta quotidiana a ogni discriminazione", spiega Esposito. Di qui un secondo appello al sindaco Conoci affinché "ripristini l'ordinanza, da lui revocata, che prevedeva una dichiarazione di antifascismo, antisemitismo e antisessismo a opera delle associazioni che chiedono di poter utilizzare il suolo pubblico".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie