Presidio pastori in tribunale a Nuoro

Sit-in in occasione prima udienza su processi a manifestanti

Il Gip del tribunale di Nuoro, Claudio Cozzella, ha archiviato la posizione di tre indagati, due pastori e un artigiano, per le proteste sul prezzo del latte ovino del 13 febbraio 2019 a Lula. Il giudice ha così accolto l'opposizione alla richiesta di proroga delle indagini presentata dagli avvocati difensori Giulia Lai, Adriano Sollai, Michele Zuddas e Marcella Cabras. "Un esito positivo - commenta Lai - che dà speranza ai tantissimi manifestanti sotto inchiesta.  Se tutti resteranno uniti - aggiunge l'avvocata - nessuno verrà lasciato solo a subire le conseguenze di una vertenza che voleva solo essere la rivendicazione dei diritti dei lavoratori".

DIFESA DI OPPONE A 21 DECRETI DI CONDANNA - "Sterilizzati" i 21 decreti di condanna emessi dal tribunale di Nuoro per altrettanti pastori e manifestanti che hanno partecipato alle proteste sul prezzo del latte ovino del 13 febbraio scorso a Lula, senza averne dato preavviso alle autorità di polizia. Gli avvocati degli indagati, Giulia Lai, Adriano Sollai, Michelle Zuddas e Marcella Cabras, hanno depositato istanza di opposizione nel giorno in cui sono state archiviate le posizioni di tre dimostranti.

"L'obiettivo di questa nostra azione - spiega Sollai - è far sì che la condanna non diventi definitiva, ma consenta agli indagati di andare a processo per difendersi. Sono sicuro che per tutti loro riusciremo ad avere un esito positivo, come è stato per le tre archiviazioni ottenute questa mattina". A dare sostegno agli indagati, nel presidio promosso dai pastori davanti al palazzo di giustizia di Nuoro, anche alcuni esponenti indipendentisti, da Bustianu Cumpostu di Sardigna Natzione Indipendentzia a Pierfranco Devias di Liberu. "Siamo qui - sottolineano - per difendere il sacrosanto diritto degli allevatori a un lavoro dignitoso, pagato in modo adeguato". 

PRESIDIO PASTORI E INDIPENDENTISTI DAVANTI AL TRIBUNALE  - Un gruppo di pastori e di esponenti indipendentisti si sono radunanti davanti al Tribunale di Nuoro per la prima udienza del processo legato alle proteste sul prezzo del latte avvenute a Lula nel febbraio dello scorso anno. Il giudice deve pronunciarsi sull'istanza di opposizione alla richiesta di proroga delle indagini nei confronti di due pastori e di un artigiano accusati di aver promosso una manifestazione non autorizzata e di blocco stradale. Gli allevatori hanno annunciato che terranno analoghi presidi in occasione di tutte le udienze previste in diversi tribunali dell'Isola.  Complessivamente sono un migliaio gli indagati. La prossima udienza è fissata il 24 gennaio a Sassari.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie