Minacce e botte alla compagna, arrestato

L'uomo si è scagliato anche contro un amico e i carabinieri

"Se non mi fai entrare in casa, faccio saltare tutto". È una delle tante minacce fatte alla compagna da Renato Stacchetti, 45 anni, di Curno, nel Bergamasco, ma domiciliato a Cagliari. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, resistenza a pubblico ufficiale e oltraggio. Ieri notte al 112 è arrivata la chiamata di un'amica della vittima: "Il compagno la sta picchiando, è entrato in casa", ha detto al telefono. I carabinieri della Stazione di Villanova e i colleghi del Radiomobile hanno subito raggiunto l'abitazione. Il 45enne, in preda ai fumi dell'alcol, aveva già aggredito la compagna, l'aveva minacciata di morte e picchiata. Un amico della donna ha cercato di calmare il 45enne, ma è stato a sua volta aggredito.

Anche i carabinieri sono stati aggrediti e minacciati, ma alla fine dopo una breve colluttazione, sono riusciti ad ammanettare Stacchetti. All'origine della lite, l'ultima di una lunga serie, c'è la decisione presa da parte della compagna dell'arrestato di non farlo entrare in casa.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie