A Seneghe la poesia incontra la scienza

Tra gli ospiti Jago, Barbara Mazzolai e Marc Biancarelli

La parola poetica nelle sue svariate declinazioni incontra la scienza. E' il filo rosso che attraversa il Settembre dei Poeti. Il 14/o festival 'Cabudanne de sos poetas' ritorna dal 30 agosto al 2 settembre a Seneghe (Oristano). Le voci di poeti, scienziati e artisti sardi, italiani, europei risuoneranno fino a notte tarda tra piazze, vicoli, antichi frantoi, sagrati di chiese e case del paese rurale alle pendici del Montiferru. Organizza Pedra Sonadora, direzione artistica Luca Manunza.

Dalla Francia arriva il poeta e performer Serge Pey, con un'anteprima della sua nuova opera. Dalla Catalogna Cèlia Sanchez Mustic, Premio Strega ragazze/i 2018, dalla Corsica il poeta e drammaturgo Marc Biancarelli. Poi il fine latinista Gian Biagio Conte, studioso di Lucrezio e Leopardi e la poetessa Donatella Bisutti, Premio Montale '84. E ancora Maria Borio, Wolfango Testoni, Guido Cupani, Azzurra D'Agostino, Matteo Razzini, Adriana Sabugal, Magda Sanna. In diretta da la partza de sos ballos una puntata di Radio3 Scienza con Rossella Panarese e Marco Motta che incontrano Gian Mario Villalta, Felice Colucci e la scienziata esperta di robotica Barbara Mazzolai.

Tra poesia, arti visive, scienza e musica l'attesa performance di Jago, al secolo Jacopo Cardillo. Focus sullo stato dell'arte del turismo in Sardegna tra criticità e prospettive. Spazio alla musica con la cantante-poetessa lusitana Lula Pena ma anche il Coro a tenore di Orgosolo. Sulle note di Rossella Faa e Giacomo Deiana, Ignazio Porceddu e Elio Arthemalle mettono in scena "Per Giove! Io e Ganimede". Poi mostre, incontri, letture e performance: sbarcano a Seneghe anche il Poetry Slam e le sonorità elettroniche di Arrogalla.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie