G7 Trasporti: corner con cibi longevità

Ai ministri in dono scatola dolci gioiello e erbe aromatiche

(ANSA) - CAGLIARI, 21 GIU - I ministri e tutti i partecipanti del G7 Trasporti avranno l'occasione di immergersi nelle atmosfere della Sardegna e conoscere e apprezzare colori, immagini, sapori, oggetti che identificano la cultura e la storia dell'isola. Per iniziativa della presidenza della Regione, all'interno dell'ex Manifattura Tabacchi, sede del summit, sarà allestito un corner per i giornalisti provenienti da tutto il mondo con i cibi della longevità, mentre i ministri e le delegazioni potranno assaggiare le stesse eccellenze dell'enogastronomia sarda nell'aperitivo che aprirà la cena di stasera ai giardini pubblici.
    CIBI - La longevità dei sardi, in particolare degli ogliastrini, è una delle dimensioni qualificanti della straordinaria qualità della vita nell'isola, su cui si concentra l'attenzione di scienziati e ricercatori, ed è ormai un importante strumento di promozione dell'immagine della Sardegna.
    Vini, formaggi pecorini e di capra, salumi, pomodori e frutta di stagione, dolci di mandorle, culurgiones e panadinas saranno serviti nei due buffet predisposti in apertura della cena ai giardini pubblici nella giornata di oggi e proposti alla stampa nella giornata di domani alla ex Manifattura tabacchi. La frutta e la verdura sono state offerte dalle Organizzazioni di Produttori, mentre i vini dai Consorzi. Dolci sardi in versione mignon - amaretti, gueffus, bianchini e pardulas - saranno presenti anche sul tavolo di lavoro dei ministri del G7.
    IL DONO DI PIGLIARU - Il governatore Francesco Pigliaru offrirà ai partecipanti al vertice una scatola di dolci gioiello dell'artigiana di Oliena Anna Gardu e un sacchetto in tela sarda di lino e orbace con erbe aromatiche tessuto a mano dalla cooperativa Su Trobaxiu di Mogoro. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Pronto Diploma, a Cagliari un metodo innovativo per il recupero degli anni scolastici

Lo studio in classe e gli insegnamenti online permettono di rivolgersi ad un vasto pubblico interessato a conseguire il diploma attraverso il metodo blended learning



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.