Sardegna

Incendio devasta centro Sardegna

Rogo doloso tra Nuoro e Oristano, si procede a conta danni

Sono circa 600 gli ettari di pascolo che sono stati distrutti dall'incendio che ieri ha interessato la Planargia e il Montiferru, nel centro della Sardegna, tra Nuoro e Oristano. Lo comunica la Regione Sardegna, precisando che "dopo l'intervento dei mezzi aerei è chiusa la bonifica del rogo, ma l'area sarà presidiata per alcuni giorni". Sul rogo hanno operato Corpo forestale, Protezione civile, Agenzia Forestas, barracelli e vigili del fuoco, "in condizioni piuttosto difficili per il fortissimo vento". Le indagini del nucleo investigativo del Corpo forestale hanno confermato la natura dolosa dell'incendio, "appiccato con tre differenti inneschi". Maria Piera Giannasi, responsabile dell'Ispettorato di Oristano del Corpo forestale, ha effettuato un sopralluogo nell'area interessata dalle fiamme e ha incontrato i sindaci per una prima fotografia della situazione. Danni anche per aziende e animali.

Per la Coldiretti Nuoro Ogliastra "quella di ieri è stata un'altra giornata dura per il territorio sardo, in particolare per le aziende agricole, messe a dura prova dai tanti incendi che stanno mandando in fumo le scorte foraggere, capannoni, recinzioni ma anche gli stessi animali, che non sono stati risparmiati dalle fiamme". "La situazione è veramente pesante e allarmante - dice il presidente di Coldiretti Nuoro Ogliastra, Simone Cualbu -, e richiede un immediato e concreto intervento della Regione. Le aziende non possono essere lasciate sole o alla sola buona volontà dei colleghi allevatori perché questa volta si rischia davvero il collasso di tante imprese".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie