Sardegna

Immigrazione: Soru (Pd), no a speculazioni elettorali

Eurodeputato in porto Cagliari,mettere da parte paura e razzismo

(ANSA) - CAGLIARI, 30 MAG - "Chi reagisce oggi in modo cinico e spregiudicato all'arrivo di 880 migranti nel porto di Cagliari, agitando la paura di una seconda Lampedusa, specula vergognosamente sul dramma di tanti esseri umani che fuggono da situazioni disperate". Lo afferma l'eurodeputato e segretario del Pd sardo, Renato Soru, recatosi sul posto dopo l'arrivo nell'isola dei migranti salvati nelle ultime ore al largo delle coste libiche.
    "È inaccettabile fare campagna elettorale sulla vita di donne e bambini, di uomini in cerca di futuro. Pensiamo solo a come fronteggiare l'emergenza in modo da salvaguardare la salute e la sicurezza di tutti", dice Soru. "Nessuno può dirsi preparato fino in fondo davanti ad un esodo di proporzioni bibliche, ed è per questo che Italia si è battuta con forza per introdurre il tema della solidarietà e della migliore integrazione nel dibattito europeo. Il via libera alla proposta attuativa dell'Agenda per l'Immigrazione", prosegue l'eurodeputato "è un passo in avanti importante, anche se alcuni nodi vanno ancora risolti".
    "Nel frattempo non possiamo girarci dall'altra parte e far finta di non vedere quello che accade nel nostro mare. Noi sardi siamo figli e nipoti di persone che sono emigrate, per questo conosciamo bene il valore dell'accoglienza e della solidarietà.
    E' il momento di prendere finalmente coscienza che siamo davanti ad un fenomeno storico che andrà affrontato con serenità e con serietà, mettendo da parte le speculazioni politiche, la paura e il razzismo, che da sempre è sconosciuto nella nostra terra".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie