Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Logo Asl usato per finta multa, anziano truffato nel Brindisino

Logo Asl usato per finta multa, anziano truffato nel Brindisino

L'azienda sanitaria presenta una denuncia ai carabinieri

BRINDISI, 01 marzo 2024, 17:24

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un anziano è stato truffato da un uomo che fingeva di essere un dipendente dell'Asl di Brindisi ottenendo il pagamento di una finta sanzione dell'azienda sanitaria. Ad accorgersi della truffa ai danni del pensionato è stato un addetto degli uffici del distretto di Mesagne. Qui la vittima della truffa si è presentata per chiedere informazioni sulla sanzione che stava pagando a rate, mostrando anche la lettera che gli era stata consegnata dal truffatore, su cui c'era anche il logo aziendale e la firma di dirigenti di struttura. Inserendo i dati dell'anziano, però, non è emersa alcuna sanzione ed è stata cosi accertata la truffa.
    L'Asl di Brindisi, che ha presentato denuncia ai carabinieri sull'accaduto, precisa che "non effettua in alcun caso comunicazioni 'porta a porta'. Si invitano i cittadini a rifiutare qualsiasi richiesta di denaro da persone che si presentano a nome dell'azienda e a denunciare al comando dei Carabinieri del proprio comune circostanze simili".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza