Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Diorami pasquali in polistirene e carta, mostra nel Foggiano

Diorami pasquali in polistirene e carta, mostra nel Foggiano

A Candela riproduzioni di grandi opere della storia dell'arte

CANDELA, 01 marzo 2024, 11:26

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Rappresentare la passione di Cristo attraverso diorami pasquali realizzati in polistirene e carta. E' l'obiettivo della mostra (15esima edizione) in programma a Candela nel Foggiano dal 23 marzo al 2 aprile.
    Attraverso i diorami, come spiega il presidente dell'associazione aiap (associazione italiana amici del presepe) Savino Freda, saranno rappresentate le scene della passione di Cristo riprese fedelmente dalle grandi opere della storia dell'arte che vanno da Giotto al '900.
    "Si tratta - aggiunge Freda - di una mostra unica in Italia attraverso la quale esaltare il connubio tra l'arte presepiale e la storia artistica delle raffigurazioni pittoriche italiane, inerenti le scene della passione affinchè il visitatore possa ammirare anche l'evoluzione del soggetto nel corso dei secoli nonché immergersi in questo viaggio catartico che soltanto l'arte con i suoi più grandi maestri è in grado di trasmettere".
    Venti le scene realizzate a mano dal gruppo di lavoro formato da sei persone oltre il presidente. "Ci lavoriamo - riferisce - da gennaio. Abbiamo lavorato alle opere di Giotto il quale più volte ha ritratto il soggetto del Cristo crocifisso, passando per la crocifissione del Masaccio, la flagellazione di Piero Della Francesca, passando per la deposizione di Cristo di Raffaello. Ancora opere del 900 raffiguranti il Cristo crocifisso, tra cui il corpus hypercubus e Cristo di San Giovanni della croce, di Salvador Dalì, nonché la Crocifissione di Renato Guttuso.
    Una mostra - conclude Freda - che emozionerà il visitatore, al quale donerà un aspetto culturale di rilevanza nazionale".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza