Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Angiografo di ultima generazione al Policlinico di Bari

Angiografo di ultima generazione al Policlinico di Bari

Il dg Migliore: "apparecchio più veloce e sicuro"

BARI, 06 marzo 2023, 10:31

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un angiografo monoplanare con arco a C montato a soffitto di ultima generazione, progettato per rispondere al meglio alle necessità cliniche delle moderne procedure angiografiche diagnostiche ed interventistiche è attivo al Policlinico di Bari.
    "Investire nell'acquisizione dei migliori strumenti di diagnostica per immagini disponibili è la chiave per offrire un servizio sempre più efficiente ai nostri pazienti. Il nuovo angiografo garantisce non solo una maggiore velocità di esecuzione ma soprattutto una maggiore sicurezza durante le procedure interventistiche", evidenzia il direttore generale del Policlinico di Bari, Giovanni Migliore. La nuova apparecchiatura, infatti, "con una minor dose di radiazione sul paziente fornisce la massima qualità dell'immagine attraverso hardware e algoritmi avanzati", spiega il prof. Amato Antonio Stabile Ianora, direttore dell'unità operativa di radiologia del Policlinico di Bari.
    In passato, l'angiografia utilizzava pellicola fotografica e la regola era che maggiore era la dose di radiazione, migliore era la qualità dell'immagine. I moderni sistemi di rilevamento consentono di selezionare la qualità desiderata dell'immagine a parità di dose.
    Il software di analisi dei vasi comandabile direttamente dal lato tavolo porta-paziente, permette di eseguire misurazioni 3D automatiche su diverse tipologie di lesioni come gli aneurismi cerebrali e di quantificare automaticamente il grado di stenosi del vaso, semplificando ulteriormente l'operatività.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza