Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Donna carbonizzata: marito sarà processato per maltrattamenti

Donna carbonizzata: marito sarà processato per maltrattamenti

Procedimento dopo le denunce presentate dalla donna nel 2022

BARI, 21 febbraio 2023, 10:51

Redazione ANSA

ANSACheck

ALTO ADIGE - RIPRODUZIONE RISERVATA

ALTO ADIGE - RIPRODUZIONE RISERVATA
ALTO ADIGE - RIPRODUZIONE RISERVATA

Sarà processato con l'accusa di maltrattamenti nei confronti di sua moglie, Vito Passalacqua, marito di Michelle Baldassarre, la 55enne di Santeramo in Colle il cui cadavere carbonizzato, con una lama conficcata all'altezza del torace, è stato trovato nel pomeriggio del 9 febbraio nelle campagne di Santeramo in Colle (Bari). Dopo la richiesta di giudizio immediato avanzata dalla Procura, l'uomo ha chiesto il rito abbreviato e l'udienza è fissata il prossimo 5 aprile. Il processo a carico dell'uomo, che non riguarda il decesso della 55enne, segue una denuncia presentata da sua moglie Michelle Baldassarre a dicembre del 2022, dopo la quale la donna è stata accolta in una casa protetta per alcuni mesi. Nella querela la 55enne racconta di due presunte aggressioni, a ottobre e a dicembre. Nella prima occasione, durante un litigio suo marito avrebbe reagito lanciandole contro un piatto; nella seconda, il 20 dicembre, il marito l'avrebbe presa a schiaffi. Dopo quest'ultimo episodio la donna decide di denunciarlo e il marito finisce ai domiciliari con il permesso di uscire otto ore al giorno, quattro la mattina e quattro il pomeriggio per andare a lavorare nel suo studio di commercialista. Per la morte della donna la Procura continua a indagare per istigazione al suicidio. 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza