Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Due 17enni aggrediti da branco a Bari, 'nessuno ci ha aiutato'

Due 17enni aggrediti da branco a Bari, 'nessuno ci ha aiutato'

Nel Parco Rossani, erano in 10. Ragazzina 'vi uccido'

BARI, 10 gennaio 2023, 10:34

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Due ragazzi di 17 anni sono stati aggrediti domenica pomeriggio nel Parco Rossani, a Bari, da un gruppo di dieci minorenni, tra cui alcune ragazze, con schiaffi e calci. Antonio e Federico (nomi di fantasia) raccontano che nel parco c'erano molte persone che non hanno fatto nulla per aiutarli quando il branco si è scagliato contro di loro. "Erano tanti, ne ho contati 10 tra maschi e femmine - ricordano - erano più piccoli di noi. Ha cominciato una ragazza, la fidanzata del 'capo', ci ha preso dalla panchina le nostre cose. Ha chiesto una sigaretta e poi ha preso pacchetto e accendino. Abbiamo solo detto di ridarceli e il suo fidanzato ha risposto in dialetto 'se li rivuoi te la devi vedere con me'". Poi Federico "ha buttato una carta dietro la panchina, proprio mentre arrivava un altro del gruppo, e l'hanno preso come un affronto prendendolo a schiaffi e calci". Federico è stato poi minacciato: "Inginocchiati e chiedi scusa". Ad Antonio hanno strappato una collana mentre "una ragazza ci sputava addosso" e un'altra "si divertiva a tenere lo stivale sul mio stinco". Alla fine, un'altra minaccia, sempre lanciata dalla ragazzina: "Non chiamate i carabinieri che vi uccido".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza