Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Arrestato presunto autore dell'agguato a Bari vecchia

Arrestato presunto autore dell'agguato a Bari vecchia

Pregiudicato ferito non aveva pagato bottiglie di champagne

BARI, 03 gennaio 2022, 14:15

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Non aveva pagato alcune bottiglie di champagne. Sarebbe questa ragione per cui un pregiudicato di 30 anni è stato ferito gravemente a colpi di pistola a Bari vecchia l'ultimo dell'anno. Il presunto autore dell'agguato, anche lui pregiudicato, di 28 anni, è stato fermato dalla polizia nella tarda serata del 31 dicembre, ma la notizia è stata diffusa solo oggi. Secondo la ricostruzione della polizia, l'agguato è avvenuto all'interno di un deposito di bevande nelle vicinanze del Castello Svevo, dove sono stati sparati più colpi con una pistola calibro 38 special colpendo all'inguine, ad una coscia ed ad un gluteo il pregiudicato che è tutt'ora ricoverato con riserva di prognosi, anche se non è in pericolo di vita.
    Il presunto aggressore è stato fermato poche ore dopo con l'accusa di tentato omicidio aggravato. IL fermato ha inizialmente confessato, poi si è avvalso della facoltà di non rispondere in sede di convalida dinanzi al gip che ha confermato la custodia cautelare in carcere.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza