• Covid: Puglia a rischio alto, resterà rossa dopo le feste

Covid: Puglia a rischio alto, resterà rossa dopo le feste

Oggi 25 morti e 2.044 nuovi casi positivi

(ANSA) - BARI, 02 APR - L'Rt, il parametro che misura la velocità di trasmissione del Covid-19, si abbassa sino a 1.09, ancora sopra la soglia di allerta che è pari a 1. Ma in Puglia il "rischio pandemico" resta nel livello "alto": il nuovo rapporto dell'Istituto superiore della Sanità e del ministero consegna la fotografia di una situazione epidemiologica pugliese ancora grave. La Puglia è tra le quattro regioni italiane che riporta anche "molteplici allerte di resilienza". I dati, quindi, lasceranno la regione in zona rossa anche dopo le feste di Pasqua e, probabilmente, per almeno altre due settimane. E' soprattutto la tenuta degli ospedali a preoccupare: oggi si registra il record di pazienti Covid ricoverati, sono 2.142, mai così tanti da marzo 2020, +27 rispetto a ieri. Non accennano a calare nemmeno i contagi, anche se oggi, rispetto a ieri, la percentuale dei positivi sui tamponi processati si è abbassata.
    Su 14.031 test sono stati registrati, difatti, 2.044 casi positivi: 776 in provincia di Bari, 137 in provincia di Brindisi, 194 nella provincia Bat, 336 in provincia di Foggia, 217 in provincia di Lecce, 415 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione, 34 casi di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. I decessi odierni sono 25, dei quali 13 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 7 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto. In tutto in Puglia hanno perso la vita 4.873 persone. Sono 143.805 i pazienti guariti mentre ieri erano 142.501 (+1.304). Salgono a 48.747 i casi attualmente positivi, +715 in un solo giorno. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall'inizio dell'emergenza è di 197.425. Da oggi e sino al 14 aprile possono aderire alla campagna vaccinale anti Covid anche le persone nate nel 1947 e 1946, quindi 75enni e 74enni che si aggiungono ai pugliesi con 79, 78, 77 e 76 anni. Ci sono tre modi per aderire: collegandosi alla piattaforma online lapugliativaccina.regione.puglia.it; oppure chiamando il numero verde 800.71.39.31 che è attivo dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 20; oppure recandosi in farmacia.
    Chiamando il numero verde la persona che intende vaccinarsi (o una persona delegata) dovrà riferire i dati richiesti e l'operatore comunicherà l'appuntamento fissato. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie