>ANSA-IL-PUNTO/ COVID: risalgono i contagi in Puglia

Attesa per il 16 gennaio decisione su scuola

(ANSA) - BARI, 14 GEN - Risale la curva dei contagi in Puglia, il tasso di positività oggi è stato pari al 16,58% contro il 10,58% di ieri, ma è analizzando i dati settimanali dell'andamento epidemiologico che si ha un quadro più preciso. E a scattare la fotografia è la fondazione Gimbe: nella settimana dal 6 al 12 gennaio in Puglia il rapporto tra tamponi effettuati e numero cittadini positivi si è attestato al 32,8%, un dato superiore alla media italiana (29,5%). Sono in crescita i casi attualmente positivi ogni 100mia abitanti, pari a 1.371, mentre la media nazionale è di 944. L'incremento percentuale dei casi rispetto a sette giorni prima è dell'8,5%.
    Tornando al bollettino quotidiano di oggi, su 9.191 test per l'infezione da Covid-19 sono stati registrati 1.524 casi positivi, mentre i decessi sono stati 24. Dei nuovi positivi 450 in provincia di Taranto, 445 in provincia di Bari, 280 in provincia di Foggia, 138 in provincia di Lecce,128 nella provincia Bat, 87 in provincia di Brindisi, 3 casi di residenti fuori regione e 1 caso di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. Otto vittime vivevano nella provincia di Foggia e altrettante nella provincia di Taranto, 7 in provincia di Bari, e una in provincia Bat. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.152.452 test, 47.788 sono i pazienti guariti e 55.535 gli attualmente positivi. Per quanto riguarda i ricoveri, ad oggi 1.549, restano più o meno stabili, con piccole variazioni quotidiane in aumento o riduzione. E che la pandemia stia nuovamente accelerando lo si evince da un altro dato: nel primo giorno di attivazione del sistema informatico Giava-Covid per la prenotazione da parte dei medici di famiglia dei tamponi molecolari per i loro assistiti, sono state oltre 300 le richieste. Infine, entro sabato è prevista una nuova ordinanza regionale sulle lezioni scolastiche, la Regione Puglia, stando a quanto riferito dai sindacati, pare intenzionata a prorogare la Did, ad eccezione dei bambini di prima elementare che potrebbero tornare a fare lezione in presenza. Dovrebbe, però essere lasciata la facoltà a tutti i genitori di optare, su espressa richiesta, per le lezioni in presenza. Secondo uno studio pubblicato proprio oggi dall'Asl Bari, da quando la Regione Puglia ha disposto la sospensione delle lezioni in presenza, cioè da fine ottobre, c'è stata "una drastica riduzione dei casi di contagio nelle scuole". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie