A.Mittal: operai bloccano strada statale

Iniziativa cassintegrati durante riunione Fim, Fiom, Uilm e Usb

(ANSA) - TARANTO, 21 SET - Un gruppo composto inizialmente da una sessantina di lavoratori del siderurgico ArcelorMittal di Taranto ha bloccato un tratto della Strada Statale 100, davanti alla fabbrica, per protestare contro il massiccio ricorso alla cassa integrazione, le problematiche di sicurezza e la mancanza di risposte sul futuro dello stabilimento.
    L'iniziativa, degli operai cassintegrati, è stata messa in atto proprio mentre era in corso una riunione di Fim, Fiom, Uilm e Usb per decidere eventuali forme di mobilitazione, in relazione alle criticità segnalate sugli impianti denunciando una scarsa manutenzione. Al presidio dei lavoratori si sono poi uniti rappresentanti sindacali. 

Il blocco stradale è stato poi rimosso. Da fonti sindacali si apprende che martedì 22 settembre i lavoratori saranno in presidio davanti alla portineria C, per impedire il passaggio delle merci, e giovedì si autoconvocheranno a Palazzo Chigi, a Roma. "La totale assenza di risposte da parte del Governo - sottolinea Francesco Brigati della Fiom Cgil - sta contribuendo pesantemente ad alimentare un clima di esasperazione".

Dopo il blocco stradale di oggi sulla statale 100, per giovedì 24 settembre i sindacati Fim, Fiom, Uilm e Usb hanno proclamato uno sciopero di 24 ore, a partire dalle 7, dei dipendenti diretti, dell'appalto e di Ilva in Amministrazione straordinaria, contestualmente alla manifestazione indetta a Palazzo Chigi. In una lettera alla presidenza del Consiglio, ai Ministeri dello Sviluppo economico e del Lavoro, alla Prefettura di Taranto, le organizzazioni sindacali affermano che "la fabbrica è insicura".
   

 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie