Bari, aumento capitale sino a 7,5 mln

Scadenza 21/6. Giancaspro lascia studio notaio scuro in volto

(ANSA) - BARI, 6 GIU - Nuova puntata nella guerra interna al Bari: l'assemblea straordinaria dei soci, riunita stamattina a Terlizzi (Bari) nello studio del notaio Titti D'Alesio, su proposta del presidente, Gianluca Paparesta ha deliberato un aumento di capitale sino a 7,5 mln euro. Il socio di minoranza Cosmo Giancaspro ha lasciato la sede scuro in volto e senza rilasciare dichiarazioni. Il Bari - è detto in una nota - ritiene di aver adottato "una soluzione che garantisca tutte le parti direttamente o indirettamente interessate, ivi compresi l'azionista di minoranza ed i creditori" e ha deliberato di non optare, come pure avrebbe potuto, all'azzeramento del capitale sociale". L'obiettivo è "costituire un substrato economico superiore rispetto a quello attuale, che permetterà alla società di avere maggiore solidità anche nel prossimo futuro". Prevista "l'emissione di un numero di azioni del valore corrispondente (a 7,5 milioni di euro, ndr) con termine finale per l'adempimento di tutte le formalità al 21 giugno 2016".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie