Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

Confrontare le tariffe di luce e gas per risparmiare

WolfAgency.it

È veramente facile riuscire a trovare un gestore di energia per la casa che riesca a soddisfare in maniera convincente le nostre esigenze? Spesso tutto ciò si rivela molto più complicato di quanto si possa pensare. E infatti molte persone si ritrovano a passare da un gestore all’altro, prima di riuscire a trovare le tariffe che maggiormente possano permettere loro di risparmiare e allo stesso tempo di mettere a frutto tutte le necessità che riguardano l’uso della luce e del gas nella loro abitazione. Attualmente le componenti della luce e del gas, che si pagano attraverso le bollette, possono incidere molto sul bilancio familiare, per cui è importante essere precisi anche da questo punto di vista.

 

Che cosa fare per risparmiare luce e gas

 

Per risparmiare luce e gas ci possiamo affidare a siti come Convengo.it, che mette a disposizione un servizio ideale per confrontare le migliori tariffe luce e gas. È proprio il confronto che può fare la differenza, infatti la comparazione si configura come una delle migliori strategie da poter usare per avere la possibilità di riuscire a pagare di meno.

La luce e il gas sono due servizi di cui non possiamo fare a meno in casa, ma sicuramente affidarsi ad un gestore piuttosto che ad un altro può fare la differenza in termini di bilancio familiare. Per riuscire a trovare la tariffa più adatta alle nostre esigenze, possiamo confrontare le varie promozioni e offerte, informandoci così anche sugli sconti che possiamo ottenere a seconda delle nostre abitudini di consumo.

Non necessariamente dobbiamo scegliere un unico gestore per la luce e per il gas, ma possiamo decidere di scegliere due gestori differenti, in modo da ottimizzare le nostre spese.

Nel caso in cui volessimo cambiare fornitura di energia elettrica e di gas, cosa dobbiamo fare? Chiariamo questo aspetto particolare, in modo da sapere anche quali documenti ci occorrono.

 

I documenti necessari per cambiare fornitore di luce e gas

 

Per voler ricapitolare, abbiamo proposto come strategia principale per risparmiare sulla fornitura di energia elettrica e di gas la possibilità di poter utilizzare un confronto fra tariffe, in modo da avere quella che ci sembra più conveniente.

Poi si passa al cambio del fornitore, se vogliamo optare per questa soluzione, assicurandoci sempre di avere a disposizione alcuni documenti fondamentali e alcuni dati imprescindibili. Innanzitutto dobbiamo avere con noi il nome e il cognome dell’intestatario del contratto. In genere si tratta di una singola persona che fa parte del nucleo familiare, ma i dati dell’intestazione possono riferirsi anche ad un’azienda. Dobbiamo fornire anche un documento di identità e il codice fiscale dell’intestatario. Dobbiamo poi avere a disposizione un recapito telefonico e un indirizzo e-mail.

Ci sono poi degli altri elementi indispensabili, che sono i dati legati alla fornitura precedente. Si tratta del POD nel caso del cambio di fornitura della luce e del PDR per quanto riguarda il gas. In pratica bisogna avere a disposizione due codici, i quali si rivelano molto importanti perché identificano univocamente le utenze e i contatori della nostra abitazione.

Inoltre, nel caso vogliamo cambiare fornitura della luce e del gas, dobbiamo fornire al nuovo gestore anche l’indirizzo dell’immobile in cui sono collocate le utenze ed eventualmente il codice IBAN, se decidiamo di attivare la domiciliazione bancaria.

Anche con i servizi offerti da Convengo.it, completamente online e senza pagamento di spese ulteriori, possiamo procedere a cambiare contratto di luce e gas, confrontando le tariffe offerte dai migliori gestori di energia elettrica e gas sul mercato italiano. In questo modo riusciremo sicuramente a trovare la tariffa che ci farà risparmiare e ci renderà più consapevoli dei nostri consumi energetici in casa.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

Modifica consenso Cookie