COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale IMG SOLUTION SRL

Art Bonus: ecco le campagne di crowdfunding culturale su Rete del Dono

IMG SOLUTION SRL

Sostenere un progetto culturale per incentivare interventi per lo sviluppo e la valorizzazione del patrimonio. Nasce da quest'idea il concetto di donazione a tutela del tessuto storico e artistico del paese alla base dell'Art Bonus, una risorsa molto importante anche per il recupero dei beni architettonici e dei luoghi-simbolo della cultura territoriale.

Rete del Dono, piattaforma di crowdfunding donation based, sostiene accoglie da quest’anno anche campagne a supporto di progetti Art Bonus, offrendo ai mecenati la possibilità di beneficiare delle importanti agevolazioni fiscali previste dall'istituzione dell'incentivo.
 

Art Bonus per incentivare il mecenatismo culturale

L'Art bonus, in particolare, permette ai donatori – cittadini o società private – di recuperare un credito di imposta pari al 65% dell'importo versato, a patto che la donazione liberale riguardi gli interventi contemplati dalla normativa.

L'agevolazione, infatti, è prevista per tre tipologie di attività: interventi di sostegno a teatri, luoghi pubblici della cultura e fondazioni lirico sinfoniche; operazioni di manutenzione e recupero dei beni culturali pubblici; interventi per la realizzazione, il restauro e il potenziamento di strutture di enti e istituzioni pubbliche dello spettacolo.

L'Art bonus è soggetto a un altro requisito, quello relativo alla donazione, che deve avvenire esclusivamente mediante mezzi tracciabili: una prerogativa soddisfatta da Retedeldono.it che dà sempre accesso a mezzi di pagamento idonei all'ottenimento del beneficio.

Rete del Dono spiega in maniera dettagliata cos’è l'Art Bonus, il quale è garantito a chiunque doni attraverso i canali messi a disposizione dalla piattaforma e assicura il recupero del credito di imposta, in ottemperanza alle misure previste dalla normativa.
 

Art bonus: i progetti di Rete del Dono

In una mission fondata sulla cultura del dono, la piattaforma oggi opera attivamente per garantire, a ogni singola campagna di crowdfunding, il meglio in fatto di donor care.

Naturalmente, in tema di Art bonus, le raccolte fondi attualmente in essere sono tutte dedicate alla valorizzazione del patrimonio culturale, e fondano i loro obiettivi su progetti di tutela, di sostegno e di recupero.

Si va dal supporto ai laboratori teatrali innovativi e alle biblioteche, compresi i progetti culturali e i festival, oltre a tutta una serie di interventi atti a restituire, ai siti dall'alto valore storico e culturale, lo splendore di un tempo anche mediante operazioni di restauro strutturale. Ampio spazio è poi dedicato alle società concertistiche e corali, alle iniziative nel campo della musica e della danza, oltre a tutto ciò che riguarda il patrimonio artistico-culturale del paese.
 

Le campagne di crowdfunding su retedeldono.it

L'impegno di Rete del Dono è quello di offrire agli ETS – gli enti del terzo settore o organizzazioni no profit – e ai personal fundraising l'iscrizione gratuita a uno spazio virtuale sul quale condividere e promuovere i loro progetti di carattere solidale.

Il portale è un punto di incontro innovativo fra le iniziative a sostegno degli ETS e i donatori, ed è sviluppato in linea a una missione che punta a valorizzare l'impegno sociale e civile attraverso la definizione di una raccolta fondi che sappia avvalersi delle più recenti innovazioni in ambito digitale.

Ad oggi, in particolare, sono più di 3000 le realtà regolarmente registrate sulla piattaforma. A supportare le loro iniziative, i donatori, che tramite retedeldono.it possono sostenere i progetti di crowdfunding non solo mediante le classiche donazioni, ma anche tramite iniziative personali di raccolta fondi.

I metodi per lasciare un contributo a un ETS o a un personal fundraising sono numerosi: si va dal bonifico bancario alla carta di credito, compresi PayPal e Satispay, e sono sempre contestuali alla ricezione di una ricevuta di pagamento valida ai fini della detraibilità fiscale.

Inoltre, Rete del Dono si pone l'obiettivo di valorizzare ogni campagna di crowdfunding ponendo l'accento soprattutto sulla programmazione. In questa, fase spesso sottovalutata, il portale punta all'analisi dei cosiddetti elementi portanti della campagna, dando vita a un accurato progetto di pianificazione, che prevede la definizione di strategie di comunicazione, un digital check-up sulle risorse social e web e la formulazione di uno storytelling in grado di informare e coinvolgere la community.

Pianificare ogni aspetto, infatti, permette di acquisire maggiore visibilità, coinvolgendo il maggior numero di cittadini e aumentando così le potenzialità di ogni singola campagna.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale IMG SOLUTION SRL

Modifica consenso Cookie