Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Islam, Comune di Torino rinnova il Patto di condivisione

Islam, Comune di Torino rinnova il Patto di condivisione

Anche la Città metropolitana per la prima volta

TORINO, 15 marzo 2023, 14:31

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Torino rinnova il suo percorso di dialogo e collaborazione con la comunità islamica. Il Comune ha rinnovato oggi il Patto di Condivisione triennale con i centri islamici sottoscritto per la prima volta anche da Città metropolitana. Un patto, sottolinea il sindaco Stefano Lo Russo "che dà un messaggio politico forte, prova ad andare oltre le differenze e a cercare, in un momento storico molto complicato, di scommettere sulla capacità delle istituzioni e delle associazioni di fare rete e rispettarsi. E punta sulla capacità della città di integrare culture e religioni diverse per costruire il proprio futuro".
    A sottoscriverlo anche l'assessora comunale Gianna Pentenero, che evidenzia "la scelta di rinnovarlo oggi perché, per il primo anno, si celebra la Giornata contro l'islamofobia", e la consigliera delegata della Città metropolitana Valentina Cera, per la quale "quella del dialogo, della condivisione e della crescita con tutte le componenti della comunità è la strada da percorrere". Con loro I rappresentanti dei 26 centri islamici di Torino e provincia. "A Torino - ricordano - ci sono circa 40mila musulmani, quasi la metà ha cittadinanza italiana, e contribuiscono col resto della popolazione alla vita della città e del Paese. I centri islamici della città svolgono un ruolo fondamentale di presidio del territorio nei nostri quartieri, spesso difficili, sono punto di riferimento, ascolto e sostengo sociale e spirituale. La conoscenza condivisa è la base per abbattere i muri - concludono - e questo Patto ha permesso di consolidare e rendere visibile la presenza islamica a Torino".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza