Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Rapine zona movida Torino, polizia esegue 4 misure cautelari

Rapine zona movida Torino, polizia esegue 4 misure cautelari

Due giovani in carcere, due ai domiciliari

TORINO, 20 gennaio 2023, 10:39

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La polizia ha eseguito quattro misure cautelari nei confronti di altrettanti giovani dopo rapine nella zona della movida a Torino. L'esecuzione delle misure è avvenuta sabato, dopo indagini che hanno riguardato giovani riconducibili a frange delle cosiddette gang giovanili, da parte della Squadra mobile e del Commissariato Dora Vanchiglia. Le misure erano state emesse il 23 dicembre dal gip del Tribunale di Torino, che, accogliendo l'ipotesi accusatoria formulata, aveva disposto la custodia cautelare in carcere per due giovani e gli arresti domiciliari per altri due, con la contestazione di delitti di furto, rapina e lesioni personali.
    I quattro indagati, immigrati di seconda generazione, risultano tutti poco più che ventenni per due episodi dello scorso 8 luglio e del 1 ottobre. Nel primo episodio, gli indagati, all'interno di un locale pubblico in via Balbo 10, s'impossessavano di una collana in oro che strappavano a un giovane, dopo averlo minacciato e colpito con un violento pugno al volto. Quando il fratello della vittima si avvicinava per constatare le sue condizioni, subiva a sua volta lo strappo della collana in oro che portava al collo. Nel secondo episodio invece approfittando del malore che aveva colto una giovane all'uscita dalla discoteca The Beach, ai Murazzi del Po, gli indagati le sottraevano il telefono cellulare e il portafoglio, insieme al portafoglio di una delle amiche che la stavano soccorrendo. Subito dopo gli indagati si avvicinavano a un secondo giovane, accusandolo di averli urtati e nell'occasione tentavano prima di sottrargli il telefono cellulare, senza riuscirvi, e poi gli strappavano la collana in oro che portava al collo, colpendolo con uno schiaffo al volto.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza