Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Auto: bilancio in rosso in Europa, -4,1% nel 2022

Auto: bilancio in rosso in Europa, -4,1% nel 2022

Stellantis -13,7%, Peugeot 208 la più venduta

TORINO, 18 gennaio 2023, 08:37

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Nel 2022 sono state immatricolate nell'Europa Occidentale (Ue+Efta+Uk) 11.286.939 auto, con un calo del 4,1% rispetto al 2021. Nel mese di dicembre le immatricolazioni sono state 1.091.119, il 14,8% in più dello stesso mese dell'anno precedente. I dati sono dell'Acea, l'associazione dei costruttori europei dell'auto.
    Il gruppo Stellantis ha immatricolato 2.052.543 auto, il 13,7% in meno del 2021. La quota è pari al 18,2% a fronte del 20,2% dell'anno precedente. La Peugeot 208 è l'auto più venduta in Europa con quasi 220.000 unità nel 2022: è leader in Francia e nei Paesi Bassi, sul podio in Portogallo e Benelux. In tutto sono 4 i modelli che Stellantis piazza nella 'top 10': con Peugeot 208, Fiat 500, Opel/Vauxhall Corsa e Citroën C3.
    L'azienda parla di "performance storica" In Germania e anche nel Regno Unito e in Francia- spiega il Centro Studi Promotor - il bilancio dell'anno ha beneficiato di una maggiore disponibilità di auto elettriche e ibride plugin, che, assistite da incentivi efficaci, hanno ottenuto risultati interessanti. E questo ha consentito al mercato tedesco di crescere e agli altri due di contenere le perdite. Lo stesso fenomeno - commenta il presidente Gian Primo Quagliano- non si è verificato in Italia dove la quota delle elettriche nel 2022 è scesa dal 4,6% del 2021 al 3,7% per effetto del fallimento della campagna di incentivi 2022 a favore dell'auto elettrica e delle auto ibride, che si è chiusa con un elevato volume di fondi inutilizzati.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza