Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Teatro Carignano, debutta Maria Stuarda di Schiller

Teatro Carignano, debutta Maria Stuarda di Schiller

Regia di Davide Livermore

TORINO, 16 gennaio 2023, 16:53

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Debutta al Teatro Carignano di Torino, martedì 24 gennaio, alle 19.30, Maria Stuarda di Friedrich Schiller per la traduzione di Carlo Sciaccaluga e la regia di Davide Livermore. Lo spettacolo è interpretato da Laura Marinoni, Elisabetta Pozzi e da Gaia Aprea, Linda Gennari, Giancarlo Judica Cordiglia, Olivia Manescalchi, Sax Nicosia, Giua. I costumi delle regine sono di Dolce & Gabbana, i costumi di Anna Missaglia, l'allestimento scenico di Lorenzo Russo Rainaldi, le musiche di Mario Conte e Giua, la direzione musicale di Mario Conte, il disegno luci di Aldo Mantovani.
    Maria Stuarda, prodotto dal Teatro Nazionale di Genova, dal Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale e dal Centro Teatrale Bresciano, sarà replicato per la Stagione in abbonamento dello Stabile fino a domenica 5 febbraio. Per il suo atteso ritorno sul palco del Carignano, Davide Livermore dirige il confronto appassionato tra la regina scozzese Maria Stuarda e sua cugina Elisabetta d'Inghilterra, la prima prigioniera della seconda. Nel dramma scritto da Schiller nel giugno dell'Ottocento, questa lotta per la corona si trasforma in uno scontro articolato su diversi piani emotivi (dall'invidia al martirio, dall'insulto alla preghiera): una battaglia serrata, che determinerà le future sorti non solo dell'Inghilterra, ma dell'Europa e del mondo. Le due protagoniste dello spettacolo (Laura Marinoni, Elisabetta Pozzi) si scambieranno i ruoli di sera in sera: un gioco di ruoli virtuosistico, che saprà svelare quanto, in fondo, due opposti siano spesso la stessa cosa e come questa cruenta dualità non sia altro che un riflesso dell'uguale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza