Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Saracco, piano Politecnico da 500 milioni cambierà Torino

Saracco, piano Politecnico da 500 milioni cambierà Torino

Motore di rigenerazione urbana. Domani inaugura anno accademico

TORINO, 16 gennaio 2023, 15:08

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un piano edilizio da 500 milioni di euro di investimenti in cinque anni, grazie anche ai fondi Pnrr, che punta a realizzare nuove aule e laboratori, ma anche a processi di rigenerazione urbana. Il rettore del Politecnico di Torino, Guido Saracco, è "un fiume in piena" e rilancia il ruolo degli atenei come motore del cambiamento di Torino, prima di tutto sociale. E' uno dei temi al centro della relazione che aprirà domani l'inaugurazione dell'Anno Accademico 2022/2023.
    Alla cerimonia è atteso il ministro dell'Università Anna Maria Bernini.
    Saracco cita le riqualificazioni di Torino Esposizioni, la nascita di una Cittadella dell'Inclusione Sociale nell'ex Manifattura Tabacchi e le piattaforme tematiche di sviluppo che il Politecnico sta promuovendo con l'Università di Torino e gli altri attori del territorio: a Mirafiori la Città della manifattura avanzata e della mobilità sostenibile (ulteriori 16.000 metri quadri rispetto ai 5.400 già disponibili); la Città dell'Aerospazio in corso Marche, dove Leonardo ha conferito uno stabile in affidamento cinquantennale al Politecnico in cui nasceranno 12.000 metri quadri di laboratori di ricerca; l'Environment Park, dove il Politecnico rafforzerà la sua presenza. "Gli effetti saranno notevoli: ci sono aree pronte a ospitare aziende che tornano da Paesi come la Cina, altre che arrivano dall'estero. La città deve rifiorire e le università sono propulsori sociali a 360 gradi", spiega Saracco che sottolinea la necessità "di fare in fretta per cogliere le opportunità del Pnrr .grazie anche ai facility manager".
    L'ateneo è in espansione: gli studenti toccheranno entro il 2023 le 39.000 unità con un numero di dottorandi raddoppiati dal 2017 a oggi. "Torino perde ogni anno 5.000 abitanti, noi ne portiamo 2.000 dall'estero. Senza un'immigrazione di qualità la città rischia molto", afferma Saracco.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza