Piemonte

Pralibro compie18 anni e festeggia i 120 di Laterza

Rocco Pinto, vanno bene librerie di prossimità e di periferia

(ANSA) - TORINO, 22 LUG - Si inaugura sabato a Prali (Torino), nella sala Valdese, la 18/a edizione di Pralibro, una delle prime rassegne librarie italiane in alta montagna. Dopo la pausa forzata dovuta al Covid, la libreria estiva inventata da Rocco Pinto, fondatore della Libreria Ponte sulla Dora, deux ex machina di Portici di Carta a Torino, esperienza portata anche a Bari, torna a riempire di libri e di incontri Prali, tra le mete turistiche piemontesi più amate.
    "Il successo di Portici di Carta a Torino e a Bari, Pralibro e anche la libreria estiva di Noli ci dicono che i libri oggi devono anche sapere seguire le persone, devono abitare dove abitano loro - dice Pinto - il fenomeno delle librerie di prossimità e anche nelle periferie è un fenomeno non solo italiano. Il che nulla toglie alle librerie storiche e indipendenti di sempre, ma aggiunge".
    Il cartellone di Pralibro di quest'anno, realizzato con Libreria Claudiana, è davvero ricco. Si inaugura parlando dell''Italia che legge' e ricordando i 120 anni della casa editrice Laterza per poi proseguire con molti autori che da tempo frequentano il progetto come Marco Balzano, Margherita Oggero, Davide Rosso, Luca Ragagnin, Giorgio Scianna, Enrico Camanni, Eleonora Sottili e Emiliano Poddi. Ci saranno anche Ilide Carmignani, traduttrice di Sepulveda e Bolano, Yasmina Melaouah che ha appena ritradotto la Peste di Camus, e molti altri.
    Faranno da cornice due mostre, una del fotografo Mauro Raffini sulla storia e i luoghi valdesi, e una con i disegni del pastore Sergio Ribet. Oltre a laboratori e passeggiare con i bambini e serate di musica e spettacolo. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie