'Fuorizona', 2.000 km in bici e di corsa da Torino a Palermo

Impresa di Piergiacomo Marchiori per riunire l'Italia post Covid

(ANSA) - TORINO, 11 GIU - Partirà il 9 agosto da Torino, dalla sede della onlus Casa Oz, nata per aiutare le famiglie dei bambini in difficoltà sanitarie, la '2000 in 20 - Fuorizona', impresa sportiva e solidale che vedrà il torinese Piergiacomo Marchiori percorrere in 20 giorni tutta l'Italia, in totale oltre 2.000 km, per approdare, il 28 agosto a Palermo, presso l'albero della pace piantato in memoria della strage di Via D'Amelio.
    In tutto 21 tappe per 1.650 km in bici e 350 km di corsa a piedi. Claim del progetto 'Vivi oltre il tuo corpo, vivi oltre la tua mente. Credi. Combatti. Vinci'.
    Un'impresa che ha lo scopo di riunire simbolicamente l'Italia, divisa dalla pandemia. L'atleta farà tappa in luoghi simbolo di resilienza, di bellezza e dal grande significato storico per il nostro paese. 'Luoghi feriti' come Codogno, dove ha avuto inizio la pandemia da COVID-19, Longarone, devastato dall'esondazione della diga del Vajont, L'Aquila e Amatrice, rase al suolo dai terremoti del 2009 e del 2016, e Palermo, segnata dalla guerra di mafia. Luoghi di bellezza italica', come Urbino, centro del rinascimento italiano, Assisi, simbolo internazionale di spiritualità, Monteverde, inserita fra i borghi più belli d'Italia, Maratea, patrimonio Unesco.
    "L'idea - spiega l' atleta - è di partire dalla bellezza e dalla natura per lanciare un messaggio di unione e di positività. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie