Recuperato nella notte alpinista caduto sulle Alpi cuneesi

Complesso intervento di recupero in Val Maira, uomo non è grave

Si è concluso all'alba il difficile intervento di recupero di un alpinista caduto per una decina di metri con un compagno, rimasto illeso, nell'intaglio tra la Torre e la Rocca Castello, sulle Alpi Cuneesi della Valle Maira. L'uomo è stato raggiunto nella notte dal soccorso alpino e recuperato attraverso un complesso sistema di paranchi con corde da alpinismo. I due sono poi scesi fino a Colle Greguri (2.319mt) Con tratti in corda doppia e tratti da percorrere disarrampicando assicurati dai soccorritori, L'alpinista ferito è stato affidato alle cure dei sanitari e trasferito in ospedale. Le sue condizioni non sono gravi.
    Nella caduta, trattenuta dalla corda durante la scalata da primo di cordata, l'alpinista ha riportato un trauma toracico e a un arto superiore, oltre a varie contusioni. L'equipaggiamento adeguato che avevano lui e il compagno, illeso, ha consentito loro di attendere l'arrivo dei soccorsi.
    Nella squadra del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, coadiuvata nell'operazione dal soccorso alpino dei vigili del fuoco e della guardia di finanza, era presente una sanitaria che ha monitorato le condizioni dell'infortunato per tutta la durata dell'intervento.
    L'alpinista, che ha trascorso diverse ore in parete all'addiaccio, è stato in grado di partecipare attivamente all'operazione sia durante la discesa del tratto alpinistico, sia dal Colle Greguri a Chiappera, che ha affrontato sulle proprie gambe. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie