Minacce antisemite, raid nazista online contro una scrittrice

Nei confronti di Lia Tagliacozzo, esperta di cultura ebraica

La Procura di Torino indaga su quanto accaduto domenica scorsa durante la presentazione on line del libro della giornalista Lia Tagliacozzo, 'La generazione del Deserto' organizzata dall'Istoreto e dal centro studi ebraici di Torino. Un raid sul canale della piattaforma zoom in cui sono stato insultati gli organizzatori con frasi razziste e antisemite: "Ebrei nei forni vi bruceremo tutti" "Sono tornati i nazisti", accompagnate dalla visione delle immagini di svastiche e di Hitler. L'episodio è stato denunciato sui social dalla figlia della scrittrice, Sara De Benedictis. 

Lia Tagliacozzo, che vive a Roma, è un'esperta di cultura ebraica e ha scritto libri per adulti e bambini. Ha girato l'Italia raccontando le storie descritte nelle sue opere. "Quello che è accaduto domenica pomeriggio non è solo un campanello di allarme - afferma il consigliere regionale piemontese di LuV Marco Grimaldi - il raid antisemita, avvenuto all'interno di una presentazione il cui accesso era vincolato a una richiesta da far pervenire via email, è un chiaro segnale che movimenti fascisti e neonazisti si stanno organizzando".

    L'episodio non è l'unico. Nei mesi scorsi, sempre con le stesse modalità, sono stati denunciati altri tre casi a Torino, sempre a presentazioni di iniziative culturali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie