Droga a casa per misure anti-Covid, presi pusher delivery

.Carabinieri Torino arrestano un 18enne e un 35enne

(ANSA) - TORINO, 30 NOV - Si erano trasformati in "delivery" della droga, facendo consegne a domicilio per evitare di perdere quei clienti che per via delle restrizioni anti-Covid non uscivano di casa. Proprio il loro girovagare per le strade, nonostante i divieti dei recenti Dpcm, ha attirato l'attenzione dei carabinieri del Comando provinciale di Torino che ha così arrestato due pusher.
    Si tratta di un 18 italiano, incensurato, che vagava insieme a un amico poco dopo le 18 nel quartiere San Salvario a Torino.
    Fermati per un controllo sul rispetto delle misure per l'emergenza sanitaria, i due sono apparsi nervosi. Nelle tasche del ragazzo sono stati trovati un grammo di hashish e un grinder, mentre nell'appartamento nascondeva mezzo chilo di hashish, 30 grammi di marijuana e 2.330 euro in contanti.
    A Beinasco, invece, è stato arrestato un 35enne in auto che, intorno alle 23, alla vista della pattuglia dei carabinieri he cercato di evitarla. L'uomo si è giustificato affermando di essere un pizzaiolo che aveva appena terminato di lavorare, ma nella sua auto sono stati trovati 160 grammi di marijuana e nell'appartamento tre barattoli con 260 grammi e 3.500 euro in contati. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie