Università Torino diventa green

Aperti tavoli lavoro su energia,cibo,rifiuti,mobilità,acquisti

(ANSA) - TORINO, 11 MAG - E' nato a Torino UniToGo, il network dell'Università che monitora la sua eco-sostenibilità.
    Obiettivo, nell'arco di un anno, avviare progetti "green" in cinque settori-chiave sui quali sono stati avviati altrettanti tavoli di lavoro: energia, cibo, rifiuti, mobilità, acquisti.
    L'operazione coinvolge oltre 70 mila persone, di cui 63 mila studenti, che si spostano ogni giorno complessivamente per 100 mila chilometri, sono dislocate in 120 sedi, pari a 700 mila mq, producono più di 45 mila tonnellate di rifiuti all'anno e una spesa energetica pari a 10,5 milioni di euro. Presentato dal rettore Gianmaria Ajani con i vice-rettori Sergio Scamuzzi e Marcello Baricco, il mega progetto tratterà aspetti diversi, dalla raccolta differenziata là dove ancora non esiste o è parziale (compreso il nuovo Campus Einaudi) all' uso più massiccio da delle biciclette o del trasporto pubblico. Ad oggi il 100% dell'energia elettrica acquistata dall'Università di Torino è prodotta da fonti rinnovabili.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie